MANUTENZIONE 4.0

INDUSTRY 4.0

Servizio di manutenzione dei fascicoli di Perizia 4.0

 

La circolare 4/E di Marzo 2017 (Principale atto interpretativo attuativo della 4.0) è chiara: l’interconnessione è requisito fondamentale per usufruire del beneficio fiscale, e tale requisito deve essere mantenuto nel tempo. Ancora più esaustiva la Circolare MISE n. 177355 del 23 maggio 2018, che stabilisce: “requisito che, è appena il caso di osservare, ai fini del mantenimento del diritto al beneficio, dovrà essere presente, evidentemente, anche nei periodi d’imposta successivi a quello in cui il bene viene interconnesso.”

Tutto chiaro, tranne un punto fondamentale mai affrontato dal Legislatore, dal Mise, e dall’Agenzia delle Entrate: cosa succede in sede di eventuale controllo? In riferimento all’interconnessione verrà verificato il momento in cui avviene il controllo? Oppure si dovrà dimostrare il mantenimento?

 

CIRCOLARE 9/E AGENZIA DELLE ENTRATE

Con la circolare dell’Agenzia delle Entrate 9/E, pubblicata il 23 luglio 2021, si risolvono i dubbi: “Al riguardo, si precisa che, ai fini dei successivi controlli, dovrà essere cura dell’impresa beneficiaria documentare, attraverso un’adeguata e sistematica reportistica, il mantenimento, per tutto il periodo di fruizione dei benefici, delle caratteristiche e dei requisiti richiesti”. Si stabilisce pertanto che il soggetto beneficiario non ha adempiuto ai propri obblighi con il solo svolgimento della perizia/attestazione/autodichiarazione attestante l’avvenuta interconnessione del macchinario, ma deve dimostrare in sede di controllo il mantenimento dei requisiti.

La “novità” della Circolare 9/E si inserisce in un ragionamento logico che concepisce l’interconnessione come un processo continuo. La perizia fotografa il momento iniziale che assegna il diritto al godimento del beneficio, ma l’interconnessione deve “vivere” nella realtà produttiva.

 

IL NOSTRO SERVIZIO DI MANUTENZIONE:

  • Verifica annuale, a partire dall’anno successivo del giuramento di perizia, del mantenimento dei requisiti 4.0;
  • Acquisizione fascicoli di perizia per i beni non certificati da GFA;
  • Richiesta al cliente delle evidenze che confermano la permanenza dei requisiti;
  • Richiesta al cliente delle evidenze che dimostrano la variazione di alcuni requisiti;
  • Emissione annuale, a partire dell’anno successivo del giuramento di perizia, del fascicolo di Manutenzione (adeguata e sistematica reportistica) , con evidenza delle non conformità.

 

 

PER INFORMAZIONI CONTATTARE:

MATTEO ROCCO
tel.  030 990.25.12
m.rocco@gfafinanzaagevolata.it

ELISA BONATI
tel. 030 990.25.12
e.bonati@gfafinanzaagevolata.it